Rimedi per camuffare il diradamento

Trucchi e cosmetici per mascherare diradamento e calvizie? Oggi basta davvero un attimo grazie alle microfibre di cheratina. Pochi secondi et voilà, il gioco è fatto. Proprio come applicare un mascara per rinfoltire le ciglia, così le microfibre agiscono sull’estetica della chioma, “rinfoltendo”, almeno al colpo d’occhio, i capelli.

Le microfibre di cheratina, infatti, sono tra i migliori rimedi per “camuffare” le calvizie. Si tratta di un prodotto cosmetico davvero molto utile e facilissimo da utilizzare, e con un effetto istantaneo sull’estetica della chioma.

Cosa fanno?

Le microfibre sono in grado di nascondere in un batter d’occhio il diradamento dei capelli, anche nei punti più critici come la zona apicale della testa, mascherando quell’antiestetico effetto, cosiddetto “a chierica”. Un trattamento cosmetico di grande efficacia e di ultima generazione che potrà ricoprire in pochi secondi, circa 20, le aree più diradate. Lo scopo, è quello di agire proprio come fanno, da anni, i trucchi a cui si affidano normalmente le donne per mascherare le imperfezioni. Basti pensare, ad esempio, ai correttori e ai fondotinta, per ricoprire con una pennellata occhiaie o macchie sul viso. Così le microfibre di cheratina sono una “cover up” davvero eccellente per gli inestetismi dovuti alle calvizie.

Come funziona? Effetti visibili in 20 secondi

E’ davvero molto facile. Basterà cospargere le microfibre direttamente sul cuoio capelluto per vedere immediatamente gli effetti e ritrovare l’entusiasmo di guardarsi allo specchio.

Le microfibre di cheratina infatti, si legheranno direttamente ai capelli presenti e daranno un effetto riempitivo istantaneo. La premessa, però, è che vi siano comunque dei capelli nella zona da trattare. Seppur pochi, piccoli e depigmentati. Chi è totalmente calvo non potrà servirsi di “hair concealers” in quanto le microfibre devono avere la possibilità di ancorarsi ai capelli, altrimenti, in caso contrario, scivoleranno via dalla testa. Si tratta pur sempre di un “rimedio” puramente “estetico”, dagli effetti riempitivi temporanei, e non certo di una cura vera e propria all’alopecia che, invece, richiede un trattamento specifico a seconda dei casi e delle cause che generano la calvizie.

Come scegliere le microfibre adatte? Ovviamente, dipenderà dalla tonalità dei vostri capelli originari. In commercio infatti, ne esistono davvero di tanti tipi e colori, per soddisfare le esigenze. Così come avviene per le tinture, si potranno trovare diverse sfumature di colore. Indubbiamente il prodotto leader di mercato nel settore sono le microfibre di cheratina Toppik

Come rimuoverle? Semplicemente con lo shampoo, lavando bene la testa. Le microfibre di cheratina sono un ottimo cosmetico riempitivo e resistono molto bene ad agenti come vento e acqua ma per garantirne il fissaggio, di solito vengono utilizzate in concomitanza con una lacca. Basterà poi fare uno shampoo per rimuoverle.